Home » Archive

Articles tagged with: cina

News »

Animismo e Panteismo
L’ Animismo storicamente è la prima forma di religiosità che assegna un’ essenza vitale ad ogni cosa dell’ universo, compresi i fenomeni naturali, la quale può essere emanata da entità benigne o maligne a seconda degli effetti sulla collettività. Il panteismo dal greco “παν-” e “θεος” tutto è divino, concepisce che tutto ciò che esiste e l’ universo stesso sia l’ essenza della divinità, una forma di religione che si è evoluta e diffusa presso alcune culture del medio oriente e mediterranee, in particolare …

Etno Europa »

Lapponi

La Lapponia o Sápmi in lingua sami, è la vasta area abitata dalla popolazione Sami tra le regioni settentrionali di Lapin lääni e Lapin maakunta in Finlandia, Finnmark, Nordland,Nord-Trøndelag e Troms in Norvegia, Jämtland., Norrbotten e Västerbotten in Svezia, oltre alla penisola di Kola, in Russia. La Lapponia possiede una connotazione semi-nazionale che trascende i confini esistenti tra i quattro stati su cui è ripartita, tuttavia non vi è nessuna spinta per una completa autonomia. I “parlamenti Sami“, fondati in …

Etno America »

Indiani d’America

Nativi americani
Il complesso etnico e culturale definito America indigena comprende le popolazioni che vivevano in America  prima della “scoperta” e colonizzazione degli europei, il termine Indiani o Indios, risale a quel periodo per i noti motivi dell’ individuazione come Indie occidentali delle nuove terre raggiunte da Cristoforo Colombo. Le origini di quelle popolazioni sono controverse dato che le ricostruzioni genetiche e linguistiche sono poco compatibili tra di loro, mentre le investigazioni sulle diverse culture complicatissime. dalle ricerche di Cavalli Sforza e collaboratori, si suppone che i primi umani siano arrivati …

Etno America, Etno Europa »

Inuit

Non sono europei né americani, le loro terre sono spesso coperte di neve e ghiacci, affacciano sulle gelide acque dell’ oceano che delimitano il loro mondo tra l’ estremo nord del continente americano e la Groenlandia. Sono gli Inuit singolare inuk o inuq che in lingua inuktitut è il nome del popolo dell’Artico discendente dei Thule. Gli Inuit sono uno dei due gruppi principali nei quali sono divisi gli Eschimesi, insieme agli Yupik, che significa “mangiatori di carne cruda” e fu usato dai nativi Americani Algonchini del Canada orientale per …

Oceani, v.esplorazioni »

l nome Antarktikòs fu coniato dai filosofi greci nel VI secolo a.C. e, a partire da Erodoto, fu imposto all’emisfero australe. L’aggettivo Arktikòs ,dal greco arktos, che significa orso, veniva usato per indicare l’emisfero boreale della Terra, dominato dalla Stella Polare, appartenente appunto alla costellazione dell’Orsa Minore, individuata da Talete di Mileto. Per opposizione l’emisfero opposto era chiamato Antarktikòs: la terra opposta a quella che si trova sotto la stella dell’Orsa . Ai filosofi greci spetta il merito di avere diviso il cielo in cinque fasce o zone; una …

Oceani, v.esplorazioni »

La conquista polare
Nel 1820 un vasclello baleniere statunitense comandato da Nathaniel B. Pahller raggiunse l’isola Deception, nelle Shetland australi, e avvistò la Penisola Antartica, denominata terra di Palmer negli Stati Uniti. Nel viaggio del 1830 era accompagnato da Jeremy N. Reynolds, che ricopriva il ruolo non meglio specificato di scienziato, sostenitore della teoria secondo la quale la terra fosse cava e quindi abitabile all’interno. Per anni Reynolds tenne conferenze negli Stati Uniti convertendo alla sua idea anche l’amico Edgar Allan Poe, e presentando una ventina di interrogazioni al Congresso …

Medioevo, v.esplorazioni »

l mondo musulmano, nel corso dei primi secoli della sua storia, aveva dato un forte impulso agli studi e ai viaggi. Raggiunta la piena maturità già nel x secolo, era l’unico in grado di avere una visione se non proprio completa, certo la più vasta possibile di tutto il Vecchio Mondo. Da una parte aveva beneficiato dell’eredità classica e orientale, attingendo dall’Egitto, dalla Mesopotamia, dall’Iran come pure dalla Grecia. Avendo raccolto quel sapere che altrove andava perduto, esso era in grado di fare da intermediario tra l’antichità e i tempi …

Medioevo, Medioevo, v.esplorazioni »

Alla fine del primo millennio, su navi strette, lunghe e sottili raggiunsero l’Irlanda, toccarono le coste settentrionali della Russia, attraversarono il Baltico e, navigando lungo il Dnjepr e il Don, si spinsero fino alle coste del Mar Nero e del Caspio. Infine raggiunsero il Mediterraneo, il litorale africano, siciliano e asiatico. I vichinghi furono certamente dei grandi navigatori. Favoriti da una fase climatica calda, e utilizzando rotte settentrionali, altrimenti rese estremamente difficili e pericolose dai ghiacci, raggiunsero l’Islanda e superarono il Circolo polare artico. Poi, alla fine del X secolo, …

Medioevo, v.esplorazioni »

Nell’ XI secolo, l’ impero Arabo cominciò a cedere sotto la pressione delle popolazioni turche provenienti dall’Asia che si erano insediate in Anatolia. I viaggi dei mercanti che trafficavano con l’oriente si fecero via via sempre più difficili. I sovrani europei reagirono alla nuova situazione che si era creata nel Medio Oriente con una serie di spedizioni armate contro gli  infedeli : le crociate. Furono soprattutto le navi delle repubbliche marinare italiane Venezia,Genova,Pisa e Amalfi a condurre i crociati in terra santa. E furono soprattutto naviganti italiani a perfezionare le rotte …

Antichi, v.esplorazioni »

Alla scoperta dell’ Ignoto
Annone
Nel V secolo avanti Cristo Erodoto parlò per primo degli ignoti territori oltre il deserto del Sahara e raccontò che cento anni prima il faraone Neco II inviò una spedizioni di navi fenice dal Mar Rosso che fece rotta lungo le coste del continente e in tre anni vi girò attorno fino alle Colonne d’Ercole tornando nel Mediterraneo.Mentre Erodoto raccontava le sue storie e inaugurava la geografia dell’Africa,l’ammiraglio cartaginese Annone partì con sessanta navi e trentamila uomini lungo la costa mediterranea del continente per rinvigorirne le colonie …